Il punto sui campionati

Under 14 – fase “ARGENTO” 2° quarto di finale
Vittoria doveva essere e vittoria è stata!
Nel presentare la gara avevamo detto che bisognava crederci fino in fondo e buttare, oltre la siepe, cervello, cuore e … coraggio per battere questa Soave Francavilla e così è stato!
Bisognava vincere con dieci punti di scarto per recuperare lo svantaggio accusato in gara 1.

I nostri ragazzi, oltre la siepe, hanno buttato soprattutto tanto, tanto coraggio! Mai domiti, hanno voluto questa vittoria per dedicarla a se stessi, ai loro allenatori ai loro genitori-tifosi e soprattutto al loro compagno “Luigione”, infortunatosi nel cuore della gara.
L. Scarano, durante il terzo quarto, in una azione difensiva, è caduto malamente battendo il capo contro le transenne. Attimi di apprensione dove tutti, compresi gli sportivissimi atleti e tecnici ospiti, si sono prodigati per prestare le prime cure. Un grande grazie anche al medico, presente sugli spalti, per il suo pronto intervento.
I nostri ragazzi, alla ripresa del gioco, hanno accusato un comprensibile sbandamento soprattutto morale; la Soave Francavilla ha recuperato lo svantaggio ed operato anche il sorpasso; in opportuno time out, coach Santini ha tranquillizzato la squadra, riordinato le idee e data la giusta motivazione per gli ultimi esaltanti ed indimenticabili otto minuti di partita.
Ma andiamo per ordine. Nel primo quarto, dopo una fase iniziale di studio per entrambe le formazioni, la Virtus ha prodotto il primo strappo nel punteggio con un parziale di 14 a 1. La Soave ha iniziato a proporre i suoi giochi e così ha accorciato le distanze; il tempo si è chiuso col punteggio di 16 a 6 per i padroni di casa. Lo svolgimento del secondo tempino è stato analogo; buona partenza dei nostri con un vantaggio massimo di 15 punti, poi lento e paziente recupero del “Villa” ed il tempo si chiude con il punteggio di 27 a 17. Dopo l’intervallo lungo i biancazzurri della Soave hanno prodotto il loro massimo sforzo recuperando quasi integralmente  lo svantaggio (parziale del tempino 7 a 16) ed all’ultimo break il punteggio era di 34 a 33.
Negli ultimi minuti del terzo tempo è accaduto l’infortunio al nostro Luigi ed il suo definitivo abbandono del campo.
Gli ultimi 10 minuti sono stati vissuti da tutti con il cuore in mano. Il Francavilla, ad otto minuti dal termine, ha ribaltato, per la prima volta è passato in vantaggio di due punti. (35 a 37); a 2’ e 11” dalla fine il tabellone segnava 50 a 40, per la Virtus!
In questi sei minuti c’è tutta l’essenza di una partita agonisticamente bellissima, avvincente e sofferta. Protagonista assoluto il nostro Ale Servino che entrato in campo al posto di Luigione ha difeso come un leone e colpito in attacco come una tigre.
Innumerevoli i rimbalzi che ha tirato giù, le palle sporche recuperate e fondamentali, per il risultato finale, i suoi quattro punti impreziositi da uno spettacolare shot dalla media.
Gli ultimi due minuti  sono stati un indescrivibile e s tumultuoso susseguirsi di emozioni a cavallo di quei 9 punti, spartiacque per la qualificazione.
l punteggio finale di 53 a 42, vissuto fra le lacrime amare dei ragazzi del “Villa” e di gioia dei nostri, è stato il giusto premio per i virtussini per averci creduto sempre.
In fine, rassicuriamo tutti sulle condizioni di Luigi, che è rientrato a casa, dopo tutti gli opportuni accertamenti svolti in ospedale. Dovrà smaltire un bel bernoccolo! sul campo amico
Il prossimo appuntamento è per gara 1 di semifinale che si disputerà, probabilmente, venerdì 17 alle ore 18,30 ospitando i ragazzini terribili del Calzaturificio f.lli Lotti Trani.
Il tabellino:
Virtus Brindisi Basket 53 :
Ruggiero, Scarano 8, Ippolito, Gerardi 2, Servino 4, Carassi 1, Caloro Sim 19, Flores 18, Caloro Stef 2, Fiero 2, Caliono, Perrone
All. Santini, 1° ass. Ungaro, dir. acc. Del’Aglio
Soave Basket Francavilla :
Rodio 3, Manigrasso 4, Palazzo 14, Altavilla 5, Macassa 1, Madaro, Di Gregorio 4, Della Corte 10, Spirito, Lonoce
All. Altavilla, 1° ass. Caforio, dir. acc. Palazzo
Arbiti dell’incontro: D. Demauro e A. Amatori